Cari amici, da fondatore della #Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro mai avrei pensato di poter vincere il #Campionato Italiano di Poesia e piazzarmi addirittura al primo posto. Perciò nell’edizione dal titolo “Viva l’Italia” ho partecipato con “Un assaggio d’Italia” che a quanto pare è piaciuta. Perciò po po po po po po poooo si può cantare anche in questo caso. Un abbraccio e grazie! it’s coming rome! #vivoazzurro #sognoazzurro

Un assaggio d’Italia

Viva l’Italia, l’Italia di Volare

Di che pasta è fatta, non hai che da assaggiare

Viva l’Italia, di quel genio di Leonardo

Di Ugo Foscolo, di Saba e San Riccardo

Viva l’Italia, di Botticelli e Raffaello

E non di meno, Modigliani o Paolo Uccello

Viva l’Italia, di Caravaggio e Tintoretto

di Michelangelo, Tiziano e anche Giotto

Viva L’Italia, di Dante e di Petrarca

Con Padre Pio, su ogni camion e ogni barca

Viva l’Italia, di Leopardi e di Carducci

E del telefono di Antonio Meucci

Viva l’Italia, di D’Annunzio ed Ungaretti

Della radio di Marconi, o la Moka di Bialetti

Viva l’Italia, di Don Bosco e Don Orione

Di Quasimodo e di Eugenio Montale

Viva l’Italia, di San Francesco e Sant’Antonio

Di padri saggi e il loro grande patrimonio

Viva l’Italia, di Santa Rita e Caterina

Esempio di forti donne, per ogni singola bambina

Viva l’Italia, di San Gennaro e Benedetto

Di Bernardi ed il suo motore a scoppio

Viva l’Italia, di Alessandro Volta

E del premio Nobel del grande Giulio Natta

Viva l’Italia, in giro con la Vespa

E di Nutella, che non dici mai basta

Viva l’Italia, che ha Cracco o Bottura

Ma che ha ogni mamma, che cucina da paura

Viva l’Italia, di Ferrari e Lamborghini

E quella allenata, da Lippi o da Mancini

Viva L’Italia, che ha tanto sole e mare

Colline e monti e infinite pianure

Viva l’Italia, che avrò dimenticato

Perché di grandi, vi è un numero infinito

Viva l’Italia, l’Italia che ti abbaglia

Ma che per noi, è una grande famiglia

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.