Cari, la poesia “Nulla è perduto” è stata selezionata tra le oltre cinquecento poesie del premio letterario internazionale “Penne d’Oro della letteratura italiana” è verrà pubblicata nell’antologia relativa. È sempre un onore per me che quelle parole significhino qualcosa anche per altri. Un abbraccio #ilDestinonelleSuemani

Nulla è perduto

Ci è dato un tempo corto, meno di quel che pensiamo
Un finale a sorpresa, prima che salutiamo

Quant’è difficile accettare, di doverli lasciare
Questi occhi tanto amati, grondanti d’amore

Eppure siamo lì, impotenti al tramonto
Con tutto il vero e il bello, che sembra un acconto

E io voglio saperlo, se vi sia l’incredibile
Con la morte sopportabile e la vita possibile

Un oltre dove tutto, è salvo e permane
Perché sia un arrivederci, con chi qui rimane

E riabbracciare i cari andati, tra risa accorate
Nella casa del ristoro, dopo tante salite

In modo che tutto il dolore, acquisti il suo senso
E la malattia e il perdono, diventino un vanto

Non mi resta che pregarti, o mio caro Infinito
Donami ora la certezza, che nulla è perduto

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.